Correnti Diadinamiche

Le correnti diadinamiche sono formate da onde con impulsi unidirezionali e sempre positivi, queste onde si ottengono modificando la corrente elettrica sinusoidale a bassa frequenza e combinandole e modulandole tra loro.

Le correnti diadinamiche state scoperte nel 1929 da Pierre Bernard e le diverse combinazioni di impulsi di corrente diadinamiche danno origine a diverse correnti:
- corrente monofase
- corrente difase
- corrente a corto periodo
- corrente a lungo periodo
- corrente sincopata

Gli effetti terapeutici delle correnti diadinamiche sono diversi come effetto analgesico, trofico ed eccitomotorio.
La terapia con correnti diadinamiche viene fatta tramite due elettrodi con grandezze in base all'area da trattare, in cui viene posizionato l'elettrodo attivo (in corrispondenza del maggior dolore) mentre l'altro elettrodo viene messo nelle vicinanze. 
Le correnti diadinamiche sono regolate in base alle sensazioni del paziente che segnala la soglia di percezione dello stimolo e della soglia del dolore e non si superano i 10-20 minuti a seduta.

Indicazioni

• cervicalgia e cervicobracalgia
• periartite scapolo-omerale
• epicondilite
• lombalgia e lombosciatalgia
• gonalgia
• postumi traumatici articolari
• artropatie acute e croniche - artrosi
• algie muscolari
• tendiniti

 

 

 

Il centro Evolution