Correnti Triangolari - Rettangolari

CORRENTI TRIANGOLARI
Sono correnti che vengono impiegate nella stimolazione del muscolo denervato o parzialmente innervato, ciò per le caratteristiche degli impulsi erogati, che prevedono una crescita costante dell′intensità nel tempo per ridurre al minimo i fenomeni di accomodazione.

CORRENTI RETTANGOLARI
Di più recente costruzione sono i generatori di corrente costante a onde quadre bifasiche bilanciate con programmi con diverse frequenze di stimolazione. Il trattamento è indirizzato in particolare alla stimolazione di muscoli totalmente denervati per la prevenzione e il trattamento dell′amiotrofia e per il rafforzamento muscolare. Di fatto, nella pratica, sono stati abbandonati in quanto poco tollerati dal paziente.

Si preferisce, quindi, fare ricorso alle correnti triangolo-esponenziali (l’acme di intensità viene raggiunto in maniera graduale per poi scendere in maniera più brusca) con impulsi di 150-300 millisecondi circa. La durata di ogni seduta non dovrebbe superare i 5-10’ per evitare fenomeni di affaticamento muscolare.

L’elettroterapia di stimolo va iniziata quanto più precocemente possibile. La reinnervazione non viene accelerata da tali correnti anche se, indirettamente, potrebbe essere favorita dal mancato o ridotto processo di atrofia cui va incontro abitualmente il muscolo denervato.
Il trattamento va continuato fino al teorico completamento del processo di reinnervazione.

EFFETTI FISIOLOGICI
Sono gli stessi di quelli menzionati per le altre forme di elettroterapia.

INDICAZIONI
Fenomeni secondari ad alterata innervazione per neuroaprassia, assonotmesi o neurotmesi, allo scopo di mantenere il trofismo in assenza di contrazione volontaria. Il loro uso va sospeso appena è evidente una contrazione attiva.

Il centro Evolution